dlamaturzysty.info

Język włoski, matura próbna 2021 - poziom rozszerzony - pytania i odpowiedzi

DATA: 9 marca 2021 r.
GODZINA ROZPOCZĘCIA: 14:00
CZAS PRACY: 150 minut
LICZBA PUNKTÓW DO UZYSKANIA: 50
Formuła od 2015 "nowa matura"

dostępne także:
w formie testu
• w aplikacji Matura - testy i zadania


Lista zadań

Odpowiedzi do tej matury możesz sprawdzić również rozwiązując test w dostępnej już aplikacji Matura - testy i zadania, w której jest także, np. odmierzanie czasu, dodawanie do powtórek, zapamiętywanie postępu i wyników czy notatnik :)

aplikacja_nazwa_h110.png google_play_h56.png app_store_h56.png

Dziękujemy developerom z firmy Geeknauts, którzy stworzyli tę aplikację

Zadanie 1. (0–3)
Uruchamiając odtwarzacz z oryginalnym nagraniem CKE usłyszysz dwukrotnie trzy teksty. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią nagrania. Wybierz jedną z liter: A, B albo C.
We wskazówce jest transkrypcja (na maturze jej nie ma).
Zadanie 1.1.
Tekst 1.
La donna intervistata è
Zadanie 1.2.
Tekst 2.
La persona parla di
Zadanie 1.3.
Tekst 3.
Il comunicato
Zadanie 2. (0–4)
Uruchamiając odtwarzacz z oryginalnym nagraniem CKE usłyszysz dwukrotnie cztery wypowiedzi na temat górskich wędrówek. Do każdej wypowiedzi (2.1.–2.4.) dopasuj odpowiadające jej zdanie (A–E).
Uwaga: jedno zdanie zostało podane dodatkowo i nie pasuje do żadnej wypowiedzi.
We wskazówce jest transkrypcja (na maturze jej nie ma).
A. Tutte le stagioni sono buone per uscire in montagna.
B. Camminare in montagna libera la mente dalle tensioni.
C. In montagna l’aspetto del sentiero ogni giorno è diverso.
D. Le escursioni solitarie sviluppano in noi il senso di responsabilità.
E. Praticare l’escursionismo di solito richiede poco impegno economico.
Zadanie 2.1.
wypowiedź 1.
Zadanie 2.2.
wypowiedź 2.
Zadanie 2.3.
wypowiedź 3.
Zadanie 2.4.
wypowiedź 4.
Zadanie 3. (0–5)
Uruchamiając odtwarzacz z oryginalnym nagraniem CKE usłyszysz dwukrotnie wywiad z trenerem sztuki walki Krav Maga. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią nagrania. Wybierz jedną z liter: A, B, C albo D.
We wskazówce jest transkrypcja (na maturze jej nie ma).
Zadanie 3.1.
Durante gli allenamenti Maurizio
Zadanie 3.2.
Ai tempi della scuola superiore, anche Maurizio era un bullo perché
Zadanie 3.3.
Quale situazione ha suscitato una riflessione in Maurizio?
Zadanie 3.4.
Nei prossimi mesi Maurizio
Zadanie 3.5.
Parlando del bullismo l’uomo vuole
Zadanie 4. (0–4)
Przeczytaj tekst, który został podzielony na trzy części (A–C), oraz zdania go dotyczące (4.1.–4.4.). Do każdego zdania dopasuj właściwą część tekstu.
Uwaga: jedna część tekstu pasuje do dwóch zdań.
Zadanie 4.1.
Solo pochissime persone leggono i libri aspettando in fila.
Zadanie 4.2.
Gli italiani sono poco disposti a usare i servizi accessibili sul Web.
Zadanie 4.3.
Le code permettono di chiacchierare con gli sconosciuti.
Zadanie 4.4.
La gente cerca d’ingannare gli altri utenti per arrivare prima allo sportello.
UNA VITA IN FILA

A. Gli italiani passano in coda quattrocento ore all’anno: sono dunque sedici giorni con gli occhi fissi al numeretto sopra lo sportello. Nel migliore dei casi aspettano venti minuti prima di consegnare i documenti o parlare con l’impiegato. Come mai? Da un lato perché negli uffici è diminuito il personale. Dall’altro perché le poste offrono anche servizi bancari e anche altre istituzioni allargano la loro offerta. Bisogna poi considerare che gli italiani preferiscono uscire di casa invece di approfittare delle innovazioni che permettono di fare la spesa o controllare il conto corrente via Internet.

B. Le più apprezzate sono le applicazioni scaricabili sul cellulare che consentono di prenotarsi negli uffici sapendo a distanza quanto manca al proprio turno. Le code paiono però impossibili da sconfiggere, essendo allo stesso tempo una vera fonte di stress per gli italiani. Quasi nessun utente riempie il tempo con la lettura che lo potrebbe distrarre dall’attesa. Bisogna stare attenti perché il rispetto delle precedenze è estraneo al DNA italico. La maggior parte degli italiani ammette di cercare di saltare la coda e per superare il vicino si è pronti ad ogni astuzia o bugia.

C. Ultimamente il sociologo Marco Managò ha scritto il libro Gli italiani in fila, intervistando centinaia di utenti. Per farlo si metteva anche lui in fila approfittando di quelle situazioni per conoscere varie opinioni. È curioso che quasi tutti gli utenti sospettino che dietro alle code ci sia la volontà di complicare le cose. La burocrazia viene vista come nemica, certo, ma dietro quell’ammasso di persone c’è anche la loro solitudine. Nell’attesa la gente sfoga i malumori con chi capita vicino, condivide pezzi di vita in quello che diventa uno dei pochi spazi rimasti di vita sociale. Il libro di Marco Managò è senz’altro una lettura interessante.
adattato da http://ricerca.repubblica.it
Zadanie 5. (0–4)
Przeczytaj tekst, z którego usunięto cztery zdania. Wybierz w każdą lukę (5.1.–5.4.) literę, którą oznaczono brakujące zdanie (A–E), tak aby otrzymać spójny i logiczny tekst.
Uwaga: jedno zdanie zostało podane dodatkowo i nie pasuje do żadnej luki.
PESTO GENOVESE

Come molti viaggiatori sanno, per ragioni di sicurezza negli aeroporti è proibito portare a mano liquidi di oltre 100 millilitri. 5.1. Il pesto non rientra certamente in nessuna di queste categorie. Per questo ogni anno lo spreco era davvero grande. Molti passeggeri si presentavano con il pesto ai controlli e poi erano costretti a lasciarlo. C’era chi pur di non buttarlo telefonava al parente pregandolo di venire a riprendersi il prezioso barattolo. Antonio Sirigu, direttore dell’aeroporto di Genova, racconta che si era pensato di creare un ufficio deposito.

Ma sarebbe stato troppo complicato scrivere ogni volta il nome del proprietario e la data di scadenza. 5.2. D’ora in poi, quindi, si può mettere nel bagaglio a mano anche fino a mezzo chilo di pesto. Da quando la norma è entrata in vigore sono già state trasportate in due settimane oltre cinquecento confezioni di salsa verde.

Lo “status speciale” del pesto ligure riempie d’orgoglio i cittadini. Del resto, la notizia ha già fatto il giro del mondo. Ne hanno parlato giornali stranieri come il New York Times e il Guardian ed è stata condivisa su diversi forum. Sirigu rassicura che per quanto riguarda i barattoli, non ci sono problemi di sicurezza. 5.3. Infatti, il pesto genovese deve sempre passare i rigidi controlli aeroportuali.

L’iniziativa è la prima nel suo genere. Molti studenti hanno ringraziato i dirigenti dell’aeroporto attraverso i social. I giovani liguri che studiano a Londra, quando tornano in Inghilterra sono felici di portarsi dietro il pesto fatto dalla mamma. Dietro la nuova norma c’è pure la promozione del prodotto, in quanto il pesto è un simbolo gastronomico della Liguria. 5.4. In conseguenza per prendere a bordo una confezione da 500 grammi bisogna fare una donazione di 50 centesimi a Flying Angels, un’organizzazione genovese che paga i biglietti aerei alle famiglie che non hanno risorse e necessitano di cure mediche all’estero.

adattato da www.corriere.it
A. Se qualcuno pensasse di metterci dell’esplosivo non avrebbe alcuna possibilità di riuscire nell’impresa.
B. Ognuno di loro deve aprire la confezione ed assaggiare il pesto in presenza di un funzionario dell’aeroporto.
C. Perciò è stato proposto di lasciar passare i barattoli insieme ai loro proprietari e, quasi subito, la richiesta ha avuto una risposta positiva.
D. La norma prevede che si può superare questa quantità solo in casi particolari, come il latte per i neonati o i medicinali.
E. Tuttavia, per evitare che si potesse pensare ad un’operazione puramente commerciale, l’imbarco dei barattoli è stato legato a un gesto di solidarietà.
Zadanie 6. (0–5)
Przeczytaj dwa teksty na temat książek. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią tekstu. Wybierz jedną z liter: A, B, C albo D.
Tekst 1.

OGNI LIBRO È UN VIAGGIO

Viaggi con l’Autore è un progetto grazie al quale i pullman si trasformano in vere e proprie biblioteche itineranti. È nato dalla creatività di Giuseppe Curcio, titolare delle Autolinee Curcio, e di Michele Gentile, proprietario della libreria Ex Libris Caffè. Quest’ultimo è famoso per aver ideato l’iniziativa Il Libro Sospeso che permetteva di lasciare in libreria un libro in dono per uno sconosciuto. Invece nel progetto Viaggi con l’Autore sarà la libreria di Michele Gentile a scegliere il titolo del libro in offerta. Si tratterrà sempre delle novità assolute, quindi c’è poca probabilità che ci capiti un libro già letto.

Il primo appuntamento di Viaggi con l’Autore è avvenuto nel mese di aprile e finora le presentazioni sui pullman sono state dodici con diversi scrittori che si sono alternati nel corso dei mesi sulle varie tratte delle Autolinee Curcio, per un totale di 600 libri donati ai viaggiatori dalla libreria. Sono all’incirca 50 copie per ogni viaggio che vengono regalate a chi sale a bordo della vettura con il biglietto in mano.

Il progetto Viaggi con l’Autore rappresenta l’evoluzione naturale dell’idea di BiblioBus. Quest’ultima consisteva nell’allestimento di una piccola biblioteca itinerante sugli autobus di Curcio con libri accessibili a tutti i viaggiatori. Anche la nuova iniziativa mira a promuovere la lettura proponendo il libro invece della solita navigazione su Internet o dei giochi via smartphone. Di che cosa si tratta precisamente? Due volte al mese uno scrittore viene invitato a salire su uno dei pullman di Curcio (sui tratti Salerno – Roma, Salerno – Firenze, Roma – Salerno, Firenze – Roma) per parlare del proprio libro. La sua presentazione comincia non appena ci si immette in autostrada, in modo da non affaticare né l’autore né il pubblico, e prosegue fino alla sosta all’area di servizio. Dopo il suo intervento i viaggiatori possono aprire i loro libri e immergersi nella lettura. Chi preferisce la versione elettronica a quella cartacea, riceve in più il link e il codice per scaricare il romanzo. Si tratta quindi di ammazzare la noia dei viaggi a lunga percorrenza con un’iniziativa culturale insolita e inaspettata che sia gratificante sia per l’autore che per il viaggiatore.

La reazione dei viaggiatori è, come in altri casi, di stupore e incredulità poiché, essendo per lo più pendolari, di solito non sono a conoscenza dell’evento in programma. A differenza delle prime due iniziative, che prevedevano un ruolo attivo dei lettori, adesso è lo scrittore a prendere l’iniziativa e a invogliare i passeggeri a scegliere questo modo di passare il viaggio. A volte è proprio l’incontro diretto con l’autore a spingere alcune persone a rimettere il cellulare in tasca e a sfogliare le prime pagine.

Il prossimo incontro avverrà il 29 maggio, sulla tratta Roma – Salerno: l’autore teatrale e scrittore Pino Imperatore presenterà Questa scuola non è un albergo. Il calendario dettagliato dei Viaggi con l’Autore è consultabile online sul sito www.autolineecurcio.it

adattato da www.portaleletterario.net
Zadanie 6.1.
Chi viaggia con le Autolinee Curcio
Zadanie 6.2.
La presentazione del libro nell’ambito del progetto Viaggi con l’Autore
Zadanie 6.3.
L’autore del testo
Tekst 2.

…………………………

Dopo qualche anno di letture furiose e disordinate, mi sono accorto che i pochi libri che c’erano in casa non bastavano. Non bastavano neanche quegli altri pochi che potevo avere ricorrendo alle scarse librerie di parenti e conoscenti, o comprandone qualcuno usato coi centesimi risparmiati o coi soldi rubati alla mamma. Ho saputo da un ragazzo della mia scuola, un po’ più grande di me, che c’erano in città posti ricchissimi di libri e aperti a tutti, dove in date ore si poteva andare, chiedere qualunque libro si volesse, e, quel che più conta, leggerlo senza spendere nulla. Ho deciso di andarci subito. C’era però una difficoltà: per entrare in quel paradiso bisognava avere almeno sedici anni. Io ne avevo quasi tredici, ma per la mia età ero molto alto. Una mattina di luglio ci ho provato. Ho salito uno scalone, che a me pareva largo e alto, tremando. Dopo due o tre minuti d’incertezza, mi sono infilato nella saletta delle richieste, ho scritto la mia scheda e l’ho presentata con l’aria imbarazzata di chi sa di essere in fallo. L’impiegato dietro al bancone aveva l’aria del mio professore d’italiano. Era un uomo con tanto di pancetta, due occhietti celesti di pesce morto e una smorfia maligna sulla bocca. Mi ha fissato con aria di compatimento e con voce antipatica mi ha chiesto lentamente:

- Scusi, quanti anni ha lei?

Il mio viso è diventato rosso più di rabbia che di vergogna. Da ragazzo coraggioso che ero ho risposto alla domanda, facendomi più vecchio di due anni:

- Quindici.

- Non bastano. Mi dispiace. Ma scusi, lei sa leggere in italiano? C’è scritto anche sul regolamento. Torni fra un anno.

Sono uscito dalla saletta imbarazzato, irritato, scoraggiato e tutto gonfio d’odio contro quell’orribile uomo che impediva a me, povero e affamato di sapere, il libero uso di un milione di libri.

adattato da Giovanni Papini Un milione di libri
Zadanie 6.4.
L’uomo con cui parlava il protagonista
Zadanie 6.5.
Quale titolo andrebbe bene per questo testo?
Zadanie 7. (0–4)
Przeczytaj tekst. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, tak aby otrzymać logiczny i gramatycznie poprawny tekst.
ARTE E SPORT
Leonardo da Vinci ha dedicato molte opere allo sport. Per iniziativa della regione Toscana ora 7.1. potremo ammirare in tutta la loro bellezza.
Tanti disegni dedicati alle discipline olimpiche si trovano nei minuscoli quaderni che l’artista portava con sé per 7.2. appunti. Alcune immagini propongono scene tipiche della lotta, del lancio del peso, della ginnastica, della scherma. Non manca neanche il calcio che Leonardo aveva immaginato ai suoi tempi in modo identico a quello che viene giocato attualmente negli stadi.
Aveva previsto pure la violenza che si sarebbe diffusa fra i tifosi del gioco del 7.3. . Ma l’aspetto sul quale gli organizzatori della mostra richiamano maggiormente l’attenzione è lo spirito olimpico che domina nell’opera del genio.
Infatti, con 7.4. schizzi, e anche con le parole, Leonardo ha espresso la sua concezione etica che ritroviamo nello spirito dei giochi dell’antica Grecia, in termini di lealtà, virtù ed onore.
adattato da www.lagazzettadelmezzogiorno.it
Zadanie 8. (0–4)
Przeczytaj tekst. Uzupełnij każdą lukę (8.1.–8.4.) jednym wyrazem, przekształcając wyraz podany w nawiasie, tak aby powstał spójny i logiczny tekst. Wymagana jest pełna poprawność gramatyczna i ortograficzna wpisywanych wyrazów.
CASA VOLANTE

Chi è alla ricerca delle case più strane in Italia rimarrà a bocca aperta di fronte all’ 8.1. (abitare) del signor Lagomaresini a Castelnuovo. L’uomo ha lavorato per molti anni come ingegnere nell’impresa edile di famiglia. Un giorno ha deciso di costruire una casa tutta per sé. Così si è dedicato alla sua “casa volante”, in cui oggi vive con la moglie.

Utilizzando materiali 8.2. (avanzare) ha costruito, da solo e senza disegni, una villetta di 110 metri quadri dotata di ogni comfort. Come posto per la realizzazione del progetto ha scelto un campo circondato dai boschi.
La casa si trova su una piattaforma che si alza fino a 20 metri e poi, all’occorrenza, si abbassa 8.3. (nuovo) . Inoltre la struttura permette alla casa di ruotare di 360° e di scorrere su due binari per 12 metri.
Intorno sono visibili altri “macchinari”. Alla domanda sul motivo dell’originale impresa di costruire una “casa volante”, l’uomo risponde con un 8.4. (sorridere) : “Volevo vedere il mare!”
adattato da www.costruttoridibabele.net
Uwagi do zadań 8. i 9.

1. Odpowiedź uznaje się za poprawną tylko wtedy, gdy wpisywane wyrazy lub fragmenty zdań są w pełni poprawne gramatycznie i ortograficznie.
2. Akceptuje się wyraz zapisany wielką literą zamiast małą i odwrotnie pod warunkiem, że zdający nie naruszył innych zasad pisowni, np. pisowni nazw własnych.
3. Akceptowane są również inne odpowiedzi, jeżeli są merytorycznie poprawne i spełniają wszystkie warunki zadania.
Zadanie 9. (0–4)
Przetłumacz na język włoski podane w nawiasach fragmenty zdań (9.1.–9.4.), tak aby otrzymać logiczne i gramatycznie poprawne zdania. Wymagana jest pełna poprawność ortograficzna wpisywanych fragmentów.
Uwaga: w każdą lukę możesz wpisać maksymalnie cztery wyrazy.
Zadanie 9.1.
Luca mi ha chiesto (żebym mu pomógł) con le pulizie.
Zadanie 9.2.
Devi dire tutta la verità ai genitori! (Obiecaj mi to) !
Zadanie 9.3.
L’impiegato (do którego zadzwoniłem) non sapeva rispondere alla mia domanda.
Zadanie 9.4.
L’atleta si è classificato (na ósmym miejscu) , ma era contento lo stesso.
Uwagi do zadań 8. i 9.

1. Odpowiedź uznaje się za poprawną tylko wtedy, gdy wpisywane wyrazy lub fragmenty zdań są w pełni poprawne gramatycznie i ortograficznie.
2. Akceptuje się wyraz zapisany wielką literą zamiast małą i odwrotnie pod warunkiem, że zdający nie naruszył innych zasad pisowni, np. pisowni nazw własnych.
3. Akceptowane są również inne odpowiedzi, jeżeli są merytorycznie poprawne i spełniają wszystkie warunki zadania.
Zadanie 10. (0–13)
Wypowiedz się na jeden z poniższych tematów. Wypowiedź powinna zawierać od 200 do 250 słów i spełniać wszystkie wymogi typowe dla formy wskazanej w poleceniu.

1. Czy teatr może być dziś atrakcyjny dla młodzieży? Napisz rozprawkę, w której przedstawisz swoją opinię na ten temat, uwzględniając argumenty odnoszące się do repertuaru i dostępności tej formy kultury.

2. W Twojej miejscowości odbyła się kampania „Smart Stop”, która miała zwrócić uwagę na problem, jakim jest korzystanie z telefonów komórkowych przez uczestników ruchu drogowego. Napisz artykuł do gazetki internetowej, w którym zrelacjonujesz przebieg tej kampanii oraz przedstawisz swoją opinię dotyczącą jej skuteczności.

.........................
.........................
.........................





Rekrutacja na studia wg przedmiotów zdawanych na maturze


Wyszukaj kierunki studiów i uczelnie, w których brany jest pod uwagę tylko 1 przedmiot zdawany na maturze na poziomie podstawowym (często uczelnie dają do wyboru kilka przedmiotów a wybieramy z nich jeden):

Przykłady:

kierunki studiów po maturze z WOS


Poniżej podajemy wybrane linki do kierunki studiów na uczelniach, w których są brane pod uwagę wyniki tylko z dwóch przedmiotów zdawanych na maturze na poziomie podstawowym
(często uczelnie dają wyboru więcej przedmiotów a wybieramy z nich dwa):

Przykłady:

kierunki po maturze z polskiego i matematyki
kierunki po maturze z polskiego i angielskiego
kierunki po maturze z polskiego i historii
kierunki po maturze z polskiego i wiedzy o społeczeństwie

kierunki po maturze z matematyki i angielskiego
kierunki po maturze z matematyki i fizyki
kierunki po maturze z matematyki i chemii
kierunki po maturze z matematyki i informatyki

kierunki po maturze z biologii i chemii
kierunki po maturze z biologii i
angielskiego
kierunki po maturze z chemii i angielskiego
kierunki po maturze z biologii i geografii
kierunki po maturze z chemii i geografii
Polityka Prywatności